The Best of the West

TOUR DI GRUPPO DI MASSIMO 10 PERSONE

Un accompagnatore italiano vi guiderà alla scoperta di San Francisco, di Los Angeles e dei principali parchi del ovest. Viaggerete comodamente su un van con poche persone attraversando panorami desertici, canyons, guglie e pareti di roccia, maestose "mesas" e splendide strade panoramiche che hanno fatto la storia del West!

 

Giorno 1

ARRIVO a SAN FRANCISCO

Arrivo a San Francisco trasferimento libero in hotel. Sistemazione in hotel e incontro con la guida in serata. Pernottamento al Hilton Parc 55 o similare.


Giorno 2

SAN FRANCISCO

Intera giornata visita di San Francisco con i principali monumenti ed attrazioni. In evindenza:  La zona di Civic Center, che ospita edifici governativi in stile neoclassico quali il City Hall e l'Opera House, Mission Dolores, il quartiere più antico di San Francisco, Il quartiere di Twin Peaks, sulle più alte colline della città, Nob Hilll, la zona residenziale dei più ricchi industriali e finanzieri, il Golden Gate Bridge, Alamo Square, piena di case vittoriane dai colori pastello, tra cui le più famose sono le cosiddette “Painted Ladies”, Fisherman Wharf, Pier 39, The Palace of Fine Arts, Chinatown, il più antico ed uno dei più grandi tra i quartieri cinesi americani, Union Square: la piazza centrale di San Francisco, collocata su Market Street. È conosciuta come il luogo dello shopping, degli hotel più facoltosi e di teatri prestigiosi. Pernottamento 


Giorno 3

SAN FRANCISCO - LOS ANGELES 

Trasferimento libero in aeroporto e partenza per Los Angeles. Sistemazione al L.A. Hotel Downtown Los Angeles. Pomeriggio a disposizione per visite facoltative in proprio. Pernottamento


Giorno 4

LOS ANGELES

Intera giornata visita di Los Angeles. "L.A." soprannominata "Città degli Angeli", è la città più grande della California, con l'industria d'intrattenimento leader del mondo e un centro globale per affari, media, scienza, sport e tecnologia. Si visiterà Hollywood, Olvera Street, Sala Concerti di Walt Disney, Teatro cinese di Grauman, Hollywood Walk of Fame, Teatro Dolby, Beverly Hills, Sunset Boulevard, Rodeo Drive, Walt Disney Concert Hall, progettata dall'architetto Frank Gehry e dalla nuova casa della Filarmonica di Los Angeles. Al termine rientro in hotel. Pernottamento.


Giorno 5

LOS ANGELES - MOJAVE NATIONAL RESERVE  -  LAUGHLIN (Km. 450)

Oggi il viaggio prosegue verso il Nevada si attraverserà il Mojave National Reserve. Sosta al Kelso Depot, una vecchia stazione in stile ispanico-missionario costruita nel 1924 oggi Visitor Center del parco. Sosta alle dune di Kelso, un’area di 72 chilometri quadrati, con altezze che superano i 180 metri; in primavera, i fiori selvatici del deserto ricoprono la sabbia di colore. Se scalate le dune più alte potrete godere di uno dei più bei panorami del deserto. Al termine si prosegue per Laughlin per il pernottamento al Aquarius Casino o similare


Giorno 6

LAUGHLIN - ROUTE 66 – GRAND CANYON NP (Km 330)

Partenza la mattino verso il Grand Canyon, si percorrerà un tratto della famosa Route 66, la mitica strada che collegava Chicago a Santa Monica. La Route 66 “ufficialmente” non esiste più dopo che il vecchio sistema di numerazione è stato sostituito, rimangono comunque molti larghi tratti della vecchia Historic Route 66 che ancor oggi con qualche accorgimento è possibile percorrere. Arrivo nel pomeriggio al Grand Canyon la più famosa, spettacolare ed ineguagliabile meraviglia della natura. Pernottamento al Yavapai East o similare. 


Giorno 7

GRAND CANYON NATIONAL PARK

Visita del parco. Il Grand Canyon, largo Km. 18 e profondo 2, si trova sopra un altipiano a m. 2103 sul livello del mare. Molti sono i punti panoramici (view points) lungo il bordo del Canyon. Ognuno è dotato di una tavola che descrive il profilo dei picchi e ne indica il nome. La spettacolarità dello scenario, unico al mondo, è diversa di ora in ora: la luce del sole, all'alba, al tramonto, come durante la giornata, la leggera foschia, le ombre sono tutti elementi che contribuiscono al continuo mutare di questo spettacolo naturale. In loco è  possibile effettuare la visita del Grand Canyon in aereo o in elicottero.


Giorno 8

GRAND CANYON -  MONUMENT VALLEY - KAYENTA  (Km. 250)

Partenza al mattino per la Monument Valley un ampia vallata di terra e di sabbia rossa si ergono decine di "mesas", grandi formazioni rocciose dalle pareti verticali e dalla cima piatta e imponenti monoliti soprannominati "le cattedrali del deserto". Ancora oggi la zona è abitata da tribù di indiani Navajo. Particolarmente suggestive le ore del tramonto e le prime ore dell'alba; l'insieme si propone come  uno scenario indimenticabile: i grandi monoliti assumono colori incredibili e spettacolari. Si consiglia escursioni in Jeep con gli indiani Navajo. Pernottamento al Kayenta Inn o similare


Giorno 9

KAYENTA -  LAKE POWELL (km 160)

Oggi si procederà verso il Lago Powell il secondo lago artificiale degli Stati Uniti, con Canyons, insenature, grotte nascoste, formazioni rocciose, isole, rovine indiane, geroglifici e petroglifici. Lungo il cammino tempo permettendo sosta al Horseshoe Bend Observation Point per osservare uno dei punti più belli del fiume Colorado. Si prosegue per Antelope Canyon un canyon stretto dai colori intensi con forme interne vertiginose create dall’acqua e dal vento. La luce entra solo dalla parte superiore e in certi momenti del giorno conferisce all’arenaria una splendida tonalità cromatica. Escursione facoltativa del canyon. Pernottamento al BW Plus Lake Powell o similare


Giorno 10

LAKE POWELL - BRYCE CANYON NP (km 260)

Partenza per il Bryce National Park il magnifico parco nazionale dello Stato dello Utah. "Torri" e "castelli" di pietra calcarea narrano l'incessante opera di erosione delle acque che, nel corso di migliaia di anni, è riuscita a modificare gli aspri contorni di questo spettacolare 'canyon'. Gigantesche architetture di pietra come "La Città Silenziosa". Tredici punti d' osservazione, dislocati strategicamente lungo il bordo del 'canyon', permettono di contemplare questo parco davvero unico; tra i più belli il "Bryce Point", che offre una magnifica vista del cosiddetto: "Anfiteatro di Bryce" a forma di conchiglia. Pernottamento al Ruby’s Inn o similare.


Giorno 11

BRYCE CANYON - ZION - LAS VEGAS (km. 401)

Mattinata a disposizione. Nel primo pomeriggio partenza per Las Vegas, si attraverserà lo Zion National Park tra roccia sedimentaria, canyons, panorami desertici con cactus e yucca. La sua bellezza viene maggiormente apprezzata se si accede al parco dall’entrata est e scendendo poi verso il fondo del canyon.
Arrivo a Las Vegas in serata. Pernottamento al Montecarlo Hotel o similare.


Giorno 12

LAS VEGAS - DEATH VALLEY (km. 228)

Si lascia Las Vegas per attraversare la Death Valley  un'immensa area ricoperta di sale, situata sotto il livello del mare. Picchi rocciosi e dune di sabbia limitano la vasta depressione centrale dove si trova il punto più basso dell'emisfero occidentale: Badwater, a 86 metri sotto il livello del mare. Unica zona ricca di sorgenti -  Furnace Creek -  è  un'oasi di verde nella Valle, tra le palme e gli oleandri e vi si trovano alberghi, campeggi e perfino un campo da golf. Pernottamento al The Ranch at Death Valley o similare.


Giorno 13

DEATH VALEY – LOS ANGELES

Il viaggio si conclude percorrendo un tratto della strada panoramica Route 190 in direzione Los Angeles. Arrivo previsto in città nel tardo pomeriggio. Pernottamento in aeroporto.


Giorno 14

LOS ANGELES

Mattinata a disposizione. Trasferimento in aeroporto e partenza.



Partenze 2018SingolaDoppia
05 - 18 Agosto 5.080 € 3.730 €Richiedi Disponibilità

I posti che Vedrai

Los Angeles

San Francisco

Las Vegas